Impianti Elettrici

Lo Studio Tecnico “Capecchi & Ricci” si occupa di attività per la Progettazione e Direzione Lavori di impianti elettrici di allarme e sicurezza negli edifici residenziali, terziari, industriali ed esterni secondo il D.M. 22.01.2008, n°37 specificando quanto segue:

  • Progettazione elettrica preliminare, definitiva ed esecutiva;
  • Studio ed elaborazione di disegni tecnici, planimetrie, schemi elettrici;
  • Stesura di computi metrici e capitolati speciali d’appalto per lavori pubblici e privati;
  • Dichiarazione di rispondenza per impianti esistenti;
  • Supporto tecnico professionale e consulenza alle aziende installatrici;
  • Supporto tecnico professionale e consulenza per Consulente tecnico di Ufficio;
  • Cabine di trasformazione MT/BT con dimensionamento linee di distribuzione di Media Tensione;
  • Impianti di illuminazione ordinaria, emergenza e sicurezza;
  • Impianti di illuminazione pubblica, esterni, grandi aree, campi sportivi;
  • Impianti di terra ed equipotenziali;
  • Impianti elettrici di luoghi ordinari;
  • Impianti elettrici nei cantieri Edili;
  • Impianti elettrici di pubblico spettacolo e di intrattenimento;
  • Impianti elettrici in ambienti in maggior rischio caso di incendio;
  • Impianti elettrici in ambienti soggetti a valutazione ATEX per atmosfere esplosione in ambienti con presenza di gas e/o polveri combustibili ed elaborazione rischio specifico;
  • Impianti di protezione contro le scariche atmosferiche;
  • Impianti antintrusione, sistemi di videosorveglianza e videoregistrazione;
  • Impianti di rivelazione fumi, incendi e gas tossici;
  • Impianti ausiliari, elettronici e speciali;
  • Impianti con tecnologia domotica;
  • Collaudi illuminotecnici per la verifica dell’illuminamento medio e intensità luminosa mediante l’ausilio di idonea strumentazione certificata e conforme alla normativa di buona tecnica;
  • Progettazione impianti fotovoltaici con procedura GSE per Connessione impianti fotovoltaici alla rete elettrica nazionale.
  • Valutazione Rischio Elettrico ed elaborazione rischio specifico;
  • Valutazione del Rischio di Illuminazione ed analisi ambienti e verifica dell’illuminamento medio, intensità luminosa e abbagliamento ed elaborazione rischio specifico

Il decreto 22 gennaio 2008 n. 37 richiede che l’installazione e l’adeguamento di un impianto elettrico oltre taluni limiti di potenza impegnata (6kW) e di superficie (400 mq per le singole unità abitative, 200 mq per gli immobili adibiti ad attività produttive) e in tutti gli ambienti regolamentati da norme specifiche (CEI 64-8/7 CEI 31-30 e altre), siano dotati di una opportuna documentazione progettuale.
La documentazione progettuale, eseguita secondo quanto descritto dalla Guida CEI-02, deve contenere gli schemi unifilari dei quadri, il disegno planimetrico degli impianti di illuminazione, di forza motrice, terra, allarmi, controllo accessi, le verifiche illuminotecniche, le verifiche delle condutture e una relazione tecnico-descrittiva che definisca la tipologia e le caratteristiche degli impianti progettati.
Tutti i settori specifici in riferimento ai luoghi di installazione rispetteranno le normative vigenti UNI e CEI come prescritto dal D.M. 22.01.2008, n°37.
L’ attività viene svolta mediante l’ausilio di idonea strumentazione certificata e conforme alla normativa di buona tecnica, di seguito elencata:

  • Luxmetro con relativo software di calcolo;
  • Disto.